POR FESR 2014-2020, Asse 3, Azione 3.3.1: “Bando per il sostegno a progetti di investimento per il riposizionamento competitivo dei Distretti Industriali, delle Reti Innovative Regionali e delle Aggregazioni di Imprese”

Giovedì 21 Dicembre 2017

Il nuovo bando incentiva il passaggio al modello “Industria 4.0” delle micro, piccole e medie imprese (PMI) riunite in Aggregazione di imprese, oppure appartenenti a una Rete Innovativa Regionale o a un Distretto industriale del Veneto.
Gli interventi finanziabili riguardano l’attuazione di investimenti in attivi materiali e immateriali per installare un nuovo stabilimento, ampliare uno stabilimento esistente, diversificare la produzione di uno stabilimento mediante prodotti nuovi aggiuntivi o trasformare radicalmente il processo produttivo complessivo di uno stabilimento esistente. Pertanto, sono finanziabili gli investimenti in beni materiali e immateriali nuovi di cui alla legge 11 dicembre 2016, n. 232 (Allegati A e B) che corrispondono ai beni funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese secondo il modello “Industria 4.0”.
Il bando stanzia 11.500.000,00 di euro per la concessione di contributi di ammontare massimo di 200.000,00 euro a progetto d’investimento. L’intensità del sostegno è nella misura fissa del 20% dei costi ammissibili a favore delle micro e piccole imprese e nella misura del 10% dei costi ammissibili a favore delle medie imprese con possibilità di elevazione al 20% qualora la media impresa scelga l’applicazione del Regolamento UE n. 1407/2013 agli aiuti «de minimis» anziché il Regolamento UE n. 651/2014.
Si fa presente che il contributo regionale è cumulabile con le misure fiscali dello Stato.
Può dunque presentare domanda di ammissione al contributo un’impresa (PMI) aderente a una Rete innovativa regionale o appartenente a un Distretto industriale, ovvero le Aggregazioni di imprese (composte nel numero minimo di 3 imprese – PMI – ai sensi della legge regionale n. 13/2014). Si evidenzia che gli investimenti riferiti a un’aggregazione di imprese dovranno dimostrare che le nuove tecnologie introdotte sono interconnesse tra le imprese dell’aggregazione per l’ottenimento di un’effettiva integrazione della filiera.
Ai fini dell’ammissione al contributo i beni dovranno essere acquistati dal giorno successivo alla presentazione della domanda di ammissione e fino al 1° marzo 2019, data entro la quale dovrà concludersi l’intervento.
La selezione delle domande di ammissione è con procedura valutativa per cui verrà stilata una graduatoria ordinata sulla base del maggior punteggio conseguito da ciascun progetto d’investimento. Il punteggio verrà attribuito da apposita Commissione tecnica di valutazione che valuterà il progetto in relazione ai criteri di cui all’articolo 10 del bando.
Si ricorda che, analogamente agli altri bandi attuativi il Programma Operativo Regionale “POR FESR 2014-2020”, la gestione amministrativa è delegata ad AVEPA.
La presentazione delle domande sarà possibile dalle ore 15.00 del 20 dicembre 2017, fino alle ore 17.00 dell’8 febbraio 2018, tramite il sistema informatico SIU.
Il bando sarà pubblicato nella sezione “Bandi, avvisi, concorsi” del sito della Regione del Veneto